OZONELIFE

Benvenuti nel sito del Dr Antonio Scuccimarra

(Welcome to the web site of Antonio Scuccimarra, M.D.)

     
   

 



Lo scopo di tale sito e' dare una semplice e corretta informazione sulle possibilita' terapeutiche ed i limiti dell'OZONOTERAPIA o meglio della OSSIGENO- OZONOTERAPIA MEDICA, in quanto si usa una miscela di Ossigeno ed Ozono (ove l'Ozono e' presente in concentrazioni di microgrammi /ml).

(The purpose of this Website is to give informations on the Ozone-Therapy and its applications in very many diseases: see the page "Applicazioni Ozono")

Ho chiamato il sito OZONE- LIFE, ovvero OZONO-VITA, pensando all'ozono della stratosfera che permette la vita sulla Terra bloccando le radiazioni Ultraviolette nocive. Ma l'ozono e' utile all'uomo per purificare le acque ed anche per alleviare penose malattie (OZONOTERAPIA). Esso, cosi' semplice ma cosi' potente, ci fa affermare ancora una volta che la verita' e' semplice e ove ci sia complessita' c'e' errore.

Ho usato come logo del sito un quadro del famoso pittore romano Pasquale Verrusio, intitolato "Ozone-life" e dipinto nel 2001 nel suo "rifugio ispiratore" in contrada Lentesco di Torino di Sangro, posto su di un colle, tra ulivi e limoni e carezzato dalla mailbrezza del mare. L'Arte accompagnera' sempre l'uomo ovunque la Scienza lo portera' perche' essa crea l'ambiente ove si concretizza il suo pensiero ed il suo desiderio.

Ozone -Therapy was born in Germany for vascular diseases. In Italy was used (from 1980) for articular diseases, slipped disc and other: IT IS THE LESS INVASIVE BUT EFFECTIVENESS THERAPY OF SLIPPED DISK but it is little known in the Anglo -American World: You can effect it and visit Abruzzo (Italy): see the page "AGRITURISMO".

Dr Antonio Scuccimarra
Medico - Chirurgo
Specialista in Neurologia e Neurochirurgia
telefono: 3476153327

Introduzione

Sicuramente molti hanno gia’ sentito parlare di OZONOTERAPIA e purtroppo non sempre con esatta cognizione di causa: la fantasia spesso colma cio’ che la conoscenza lascia vuoto. Ma la fantasia non e’ la realta’ e la conoscenza e’ spesso per molti un approccio faticoso alla realta’.


L’OZONOTERAPIA nasce in Germania e, dopo vari anni di utilizzazione in svariati campi della medicina, e’ approdata in Italia e qui ha avuto un’ampia diffusione dopo che e’ stata constatata la sua grande efficacia nella patologia discale vertebrale (Verga). Non e’ errato dire che oggi essa e’ la meno cruenta e nel contempo la piu’ efficace terapia nelle ernie discali sia esse cervicali che dorsali che lombari ma molti pazienti non lo sanno e non vengono informati di questo dai medici curanti. Il sottoscritto ha potuto verificare l’efficacia di tale terapia anche in altre osteo-artro-miopatie. Gli organi di informazione medica non danno a tale terapia il dovuto risalto. Essa viene ignorata, sminuita se non addirittura criminalizzata. Ma essa e’ efficace e questo ormai sono in molti a saperlo: cio’ che non viene fatto dalla Medicina Ufficiale viene fatto dal "passaparola" tra pazienti.


L’OZONO, alle concentrazioni (7-30microgr./ml) e dosi usate (la miscela O2-O3 e’ inferiore a 20cc per iniezione), e’ scevro di pericoli e dotato invece di grandi proprieta’ curative. Esso e’ una sostanza semplice e naturale: potremo definirlo l’antibiotico delle piante. Dal punto di vista chimico e’ semplicemente una molecola costituita da 3 atomi di ossigeno invece che dei due atomi di cui normalmente e’ costituita la molecola di ossigeno. E’ molto instabile e quindi reattiva (e’ la seconda sostanza piu’ reattiva chimicamente, dopo il fluoro) tendendo a rilasciare un atomo di ossigeno. In natura l’Ozono si forma per l’azione dei fulmini o dei raggi ultravioletti.

Storia

L’Ozono fu scoperto nel 1840 dallo scienziato tedesco Christian Friedrich Schonbein, lo stesso che scopri’ il "guncotton". Nel 1857 Kleinmann, basandosi su apparecchiature ideate da Werner von Siemens, costrui’ la prima macchina per produrre artificialmente ozono, con cui furono effettuate insufflazioni mucose di ozono. Un successivo impulso all’uso dell’ozono in Medicina fu dato da Erwin Payr, un chirurgo austriaco e da E.A. Fisch, un dentista. Dai medici tedeschi fu notato che le ferite dei soldati ricoverati in un ospedale da campo posto vicino ad una centrale elettrica guarivano prima e fu visto che cio’ era dovuto ad una grande quantita’ di ozono nell’aria. Il problema pero’ esistente agli albori della ozonoterapia era di trovare un materiale, resistente all’ossidazione dell’ozono, in modo da poterlo usare, dopo prodotto, per le varie applicazioni mediche. Il Dr Knox penso’ allora di usare l’olio di oliva ozonizzato (c’e’ molta affinita’ tra olio di oliva e ozono!). Un definitivo impulso all’Ozonoterapia, come si intende oggi, fu dato da Joachim Hansler e Hans Wolff.

I medici tedeschi, pero’, avevano sempre privilegiato l’effetto disinfettante dell’ozono e l’effetto reologico (sulle turbe circolatorie). Fu un ortopedico italiano, il Dr Cesare Verga che per primo uso’ l’ozono nella patologia discale vertebrale. Viene dato come anno, il 1986, ma Verga stesso mi raccontava che i primi approcci a tale patologia risalgono a qualche anno prima.

Successivamente le applicazioni e le tecniche dell’ozonoterapia hanno subito qualche variazione secondo l’esperienza dei vari medici per cui e’ nata l’Ozonolisi intradiscale, la foraminale e la lamino-foraminale.

La cosa che va detta e’ che l’OZONOTERAPIA, quando e’ iniettiva, e’ pratica MEDICA e possibilmente specialistica!